Porconomia

by Zona MC

supported by
/
  • Includes high-quality download in MP3, FLAC and more. Paying supporters also get unlimited streaming via the free Bandcamp app.

    Also includes full-size printable album cover and collected lyrics sheet.

     name your price

     

1.
02:14
2.
3.
4.
5.
6.
7.

about

Porconomia è un album volontariamente banale poiché ritrae la banalità del male.
Non contiene grandi verità ma raffigura le alte mura che le nascondono.
È una parodia del dibattito pubblico attuale, una caricatura che ne mette in risalto i limiti.
Questi limiti sono i pregiudizi e le transazioni che costituiscono la Porconomia, il muro di Berlino ancora eretto nell'incoscienza collettiva e che ancora divide l'Europa, rinchiudendo autisticamente gli individui nel dibattito della propria nazione (monolinguismo e monocultura) ed incrementando le differenze tra le economie dei paesi europei proprio mentre le occulta (il debito privato estero incrementato dal cambio fisso e occultato dalla fissazione sulla contabilità pubblica).
Le prime sei tracce dell'album ritraggono sei prototipi di persone che si incontrano, scontrano e/o sfruttano tramite incomprensioni ed asimmetrie informative, formando in questo modo la Porconomia.
Il settimo brano propone l'unica soluzione possibile.

credits

released November 17, 2014

L'album è stato scritto, musicato e interpretato da ZonaMC:
zonamc.weebly.com
Riccardo Gamondi ha mixato e masterizzato l'album al Fiscerprais Studio:
www.fiscerprais.com/studio/
Ringrazio LaToni e LapisNiger per le grafiche.

tags

license

all rights reserved

feeds

feeds for this album, this artist

about

trovarobato Bologna, Italy

Trovarobato è un'associazione culturale che opera come etichetta discografica, booking, centro di produzioni radiofoniche ed eventi. Ha sede a Bologna. Trovarobato è: Robin Luis Fernandez, Gianluca Giusti, Andrea Lodi e Michele Orvieti.

contact / help

Contact trovarobato

Streaming and
Download help

Redeem code

Track Name: Il post-uomo
Viviamo nella post-storia, post non solo nel senso di dopo
ma anche in quello di post-it che prima trovavi in tutti i posti
ora invece sono tutti i posti che sono collegabili ad un post ed è la morte della storia
come prima nella preistoria non c'era memoria scritta
nella post-storia c'è solo lo scritto senza più memoria
scriviamo risposte a domande mai poste
nell'eterno presente mancato dell'era dei post e secondo una grande massima
la storia si ripete prima come tragedia poi come farsa
io non credo di avere tutta la verità in tasca
ma in tasca posso trovare qualche verità nefasta
e ci trovo soldi che non sono sporchi ma hanno un cattivo odore
perché sono il cadavere del creatore
sì, intendo quel nano che anche oggidì qualcuno sogna
nano perché dio ha le gambe corte come ogni menzogna
ma le sue lunghe braccia ci hanno stretto per millenni
e trovi ancora parti del suo impero indenni
una di esse è la fede nell'unità di tutti i popoli d'Europa
e se nel medioevo l'unità era cristianità
oggi l'unità è solo della moneta e cosa dice ogni governo?
“Fuori dall'euro è un inferno!”
Ecco, avete visto? Non serve esoterismo
per trovare nelle banconote il corpo morto del padre di cristo
è la lezione che la storia insegna sempre
si può incatenare un popolo anche con una catena inesistente
fate sacrifici e andrete in cielo
fate austerità e arriverà più unità, altre parole stesso impero
noi siamo colonizzati, sì anche se siamo bianchi
bianchi o neri il sangue e i conti sono rossi per entrambi
e se prima i rossi difendevano i lavoratori
ora li attiran con il rosso e come tori poi li fanno fuori.
"Tu sei forex! Ma che viaggi ti fai?
Cerchi di sapere tutto ma poi cosa te ne fai?
Passi giorni sui libri e scrivi al computer
soltanto da uno psicologo ti auguro altre sedute"
vuoi subito cacio e pere ma è perché al volgo non voglion far sapere
quanto è buono il sapere con il potere
e ricercare l'immediata utilità di chi critica l'immediato
è come cercare il futuro nel passato
ed è come un solo dio per un antico romano
come la morte di dio per un antico cristiano
ed è come cercar gli alieni su Google
Track Name: I bei ragazzi
Io penso: se la follia è la malattia di chi pensa troppo c'è un unico siero
non pensare troppo neanche a sto pensiero e chissà magari mi sbaglio è probabile
ma almeno io non sono come te che sei un saccente insopportabile
ognuno ha il suo campo, ognuno ha il suo gioco e non impormi le tue regole
non puoi giocare a calcio col sudoku, tu leggi Foucault, io al massimo Focus
tu sei il king sul tuo pianeta ma qui sei come Vegeta e invidi Goku
ma perché sono finito al tuo concerto?
Io che amo il rap più commerciale, che si può ascoltare anche in un centro
commerciale e non disturba il commerciare, come invece lo disturbano di certo
ogni tua rima e concetto, fortuna che ho il mio smartphone
ma spero che nessuno lo veda perché farei una figuraccia ora che ha un graffio
lo cambierò, in fondo è un oggetto non ha il difetto
che ha il corpo umano che non si può cambiare quando è vecchio
ma io spero che il trapianto di organi coi suoi progressi, quando saremo malmessi
ci permetterà di avere organi più sani, giovani e magari anche diversi dai nostri
io vorrei un pene nero a tutti i costi. Lavoro in un punto vendita che adoro
e quando arriva il mio stipendio lo rispendo al punto vendita e risplendo
ma poi a casa cerco il giusto accostamento, passo il tempo libero a cercarlo
lo trovo contento e poi lo sfoggio al punto vendita. Compro molto su Ebay
poi dimentico i prodotti ed al postino dico “no, non sono i miei!”
poi li pago, li fotografo, accedo online e li taggo
mi distraggo, vedo altri 10 prodotti e quello appena comprato ormai l'ho scordato
nella linea temporale in cui sistemo ogni mia collezione esso è già passato
ogni mio libro è ordinato e accostato in ordine perfetto
raramente li leggo, più spesso cambio il loro ordine, l'aspetto
li sposto poi li riaccosto, poi viene l'idea, starebbero bene in quel mobile dell'Ikea
lo compro, mi arriva e non lo riconosco, poi ricordo lo metto al suo posto
ma è quello il suo posto? Non ho mai vissuto con le mie morose
perché vogliono sempre interferire con tutte queste mie cose
il mio sogno è star da solo e non intendo solo a casa
vorrei una città senza abitanti dove incontro solo i negozianti
niente file, niente ressa, mentre faccio shopping io non voglio i pianti dei bambini
che mi stressano... ah, dimenticavo i corrieri, loro li accetterei
ma che cadono dall'alto in un istante come dei
cosciente di tutto ciò non mi vergogno e lo faccio alla faccia di chi vuol cambiare il
mondo ma vive in un sogno, fa l'eroico e predica gonfiando il petto
ma è un consumista schifoso come me, e almeno io l'ammetto!
“si va bene ma che cosa voterai alle elezioni?”
che domande! Voterò il più comico ossia Berlusconi
“ma ti rendi conto di quello che dici?”
almeno lui porta le tette sui giornali, voi solo discorsi grigi
Track Name: Persone (in) serie
Bah, è una vergogna, i giovani d'oggi sono tutti uguali
è proprio vero non ci sono più ideali
noi almeno restiamo brave persone
e mentre tutto intorno cambia sappiamo tener la nostra posizione
noi siamo per il bene ed il bene non eccede
l'aurea mediocritas è la nostra fede
noi dovremmo perdonare chi eccede in quanto cristiani
ma siamo anche democratici e davanti alla legge son tutti uguali
però odiam le pretese del popolino
e crediamo che il progresso esista ma non possa negare il destino
ossia che la classe più bassa, come la parte del corpo più bassa
vada dominata dall'altra più alta altrimenti
lei pazza, azzererebbe ogni tassa
e l'anarchia porterebbe il caos nella massa
per questo più il suffragio è diretto ed universale
più equivale ad una strage di ogni stato sociale
noi sappiamo che le tasse servono e devon esser imposte
per questo le più perfette e giuste son le imposte
ed in particolare quelle indirette
che come ogni cosa banale e universale è facile da non notare
e chi propone una svalutazione è solo un Solone
è la nostra ossessione la volatilità del valore
e anche per questo siamo grandi europeisti
e difendiamo l'euro in quanto internazionalisti da veri marxisti
ma usiamo un'altra parola o perdiam voti
diciam socialdemocratici che ha un volto più bonario come Prodi
noi vogliam diritti per le minoranze e se li otteniam possiamo perdonare
alcuni affari nelle stanze dei vertici del partito che appoggiamo
noi votiamo il meno peggio e se non c'è? Che facciamo?
Non votiamo? No, è un diritto troppo importante
quanta gente per darcelo ha versato tutto il suo sangue
e poi si dice che se non voti alla terza assenza
ti tolgono il diritto e ti lascian per sempre senza
quindi io voto e se anche faccio un danno
mantengo il mio diritto e chi lo sa, mi servirà fra qualche anno
io faccio parte del cinquantacinque per cento che ha voluto gli spot
in quel referendum del novantacinque,
non interrompete l'emozione ci disse Fellini
ma anche le emozioni van frenate è come coi bambini
anche per questo: per non essere estremisti siamo centrosinistri
e portiamo la sinistra a destra, da sinistra a destra
Track Name: Ca$tah R€p (prod. Burla2222)
Parli di noi uomo, di sinistra e destra? Voglio veder le mani da sinistra a destra!
Votaci uomo, questo è il nostro suono, è il nuovo trono, sul microfono!
Noi siamo il vero castah rap all'italiana
quello che ha tre principi: soldi, droga e una bella puttana
noi ci stiamo dentro col finanziamento
i migliori papponi e pusher di oggi sono i miei fratelli in parlamento
quelle mani su, per le auto blu, non vi sento
questo è l'inno del partito che io rappresento (the coalition)
siamo star e ogni nostra sfida va in prima serata
tu accendi la tele e scrivi online noi scriviam la tele
poi accediamo a un software con cui campioniamo
le parole chiave più cliccate del dibattito online italiano
quindi parliamo dei diritti dei gay
ma solo per non sentirci criminali a farvi trapanate anali
noi dominiamo gli sbirri quindi non sono gli mcs
ma i politici a poter urlare “fuck da police!”
noi vendiamo il vostro stato all'euroina commissione
sono loro i veri “stranieri nella tua nazione”
cambiamo sempre, a partire dal nome
perché se ti chiami Clemente puoi anche uccider senza punizione
ed ogni rapper da rivolta in fondo è solo un bonaccione
siamo noi i veri nemici della costituzione
tu conti contanti ma quella moneta che puoi stringer con la mano
è il circolante, è soltanto una parte
l'altra parte è quella delle banche, ed è la parte più grande
è la moneta più invisibile quella determinante
siamo noi gli espertoni del “Make money money”
e controlliamo i CDA tramite fondazioni
le tue proposte amiamo cestinarle
ma le vostre imposte sappiamo assai bene dove destinarle
nelle nostre tasche, nostre tasche, nostre
grosse tasche, grosse tasche, grosse
per noi stato e mafia sono uguali
perché in fondo tra padrino e padroni cambiano solo due vocali
insomma non vi basteranno né elezioni, né uccisioni
per attuare disinfestazioni delle istituzioni
lottare con noi, è lottar contro l'Idra
quel mostro che ha tante teste ed ogni sua testa tagliata torna in vita
la legge è una ragnatela, trattiene piccole prede
ma i potenti possono violarla come gli conviene
Track Name: Ortotteri e ortolani (prod. arottenbit)
Basta casta, basta imposte, costa l'asta dei bot
perché la casta impasta un tot, ora stop
mandiamoli tutti a casa, anzi sotto un ponte
anzi sotto il ponte sullo stretto, col cielo come soffitto
sono i primi a dover imparare a vivere liberi dal profitto
e noi buttiamo via l'affitto, ritornando a palafitte, tende o capanne
un po' come cacciatori, raccoglitori, fumatori di canne
ognuno col suo orto, ognuno col suo porco
in fondo la crisi è necessaria e non ha solo torto
ravviva il ricordo che il benessere è solo un imbroglio
abbiam vissuto sopra i nostri mezzi e ora basta uno scoglio
a sprofondare titani come il Titanic
e noi siamo l'onda anomala che affogherà i sovrani ossia le multinazionali
so che la decrescita di oggi crea solo miseria
ma imparare a decrescere sarebbe una meta seria
loro dicono che la ricchezza è solo il capitale
e quindi uccidono quella ambientale e quella culturale
è per questo che noi urliamo come bestie
per fare tornare l'uomo sano come le altre bestie
per noi prima di tutto il debito pubblico è il male
con le spese di quei ladri noi ci potremmo pagare
un reddito minimo che si può donare a chi non ha nemmeno il pane
tu hai problemi a fine mese, lui tutte le settimane
noi torniamo alla natura con tecniche umane
e come in avatar avremo reti a cui connetterci tramite liane
per lottare con la casta-zombie infame
che sbava ma non riesce a spegnere il mondo in fiamme
quindi noi sappiamo che il futuro è ciò che abbiamo
e per pensarlo nel migliore dei modi fuggiamo dal mondo in cui siamo
perché è con i sogni non coi piedi che corriamo
siamo nerd e sogniamo la natura che non conosciamo
e quando la vediamo la fotografiamo
e poi la tagghiamo e ritorniamo al mondo post-urbano
ed urliamo, ma non cambiamo un cazzo
porco-Bio non cambia mai un cazzo!
Track Name: Tali Capi (feat. Napo, prod. Rico)
Sì, sì, bravi italiani, continuate a litigare nel recinto
a parlare soltanto del vostro paese variopinto
parlate, parlate solo dei vostri problemi interni
così è facile dominarvi da fuori, farvi servi
finché penserete che il problema è soltanto lo stato
non comprenderete il grande pericolo situato nel privato, esempi?
Gli incrementi dei deficit delle partite correnti
nella bilancia dei pagamenti
dal 2002 al 2010, noi solo pregi
voi solo i difetti commerciali come quelli greci
e per diventare uguali e colmare tutti i differenziali
dovremmo fare un'unione con trasferimenti fiscali inter-regionali
ma noi siamo già divisi in Germania
figuriamoci se vogliamo dividere i debiti con l'Italia
essere competitivi è ciò che importa
e solo chi offre prezzi bassi esporta più di quanto importa
e perché un prodotto costi meno, sempre meno
dobbiamo essere avari con spese pubbliche e salari
salassarvi e tassarvi dicendo che siete pigri, spendaccioni
ciccioni e darvi una dieta da Bocconi
in Germania i draghi sputano miliardi per salvar le banche dai mercati
cosa dicono i mercati?
E il bello è che tutto questo è scritto in documenti pubblici
perché tanto a capirli siam praticamente gli unici
nessuno studia economia nelle scuole né la insegna alla prole
per questo oggi chi la sa fa tutto ciò che vuole
voi confondete ancora macro-variabili con gli individui
per questo non ne capite gli squilibri
una volta regnava il re, un solo uomo al governo
ed il suo potere era confuso con il ruolo paterno
per cui eran disprezzate spese indebitate
se chi spende più di quanto prende raramente può esser un buon padre
ma dovreste aver imparato
che l'economia della famiglia non vi spiega quella dello stato
non è un oikos, quindi non è oikos-nomia
solo un porco pensa cosi, è porco-nomia
ed è la fine degli stati, vedete?
No, voi lottate contro i loro spettri, testate alla parete
e non fa boom, fa crack...